Salari e profili strategici nell’Indagine Retributiva 2019

hr e risorse umane, lavoro, mercato del lavoro, stipendi

L’indagine retributiva 2019 fornisce alle imprese caratteristiche e quotazione di mercato delle principali figure strategiche aziendali.  Le associazioni industriali di Torino, Milano, Cuneo, Brescia, Bergamo, Varese, Vicenza, Verona, Bologna, Ferrara e Modena hanno realizzato una ricerca condivisa sulla remunerazione del lavoro. La 4^ edizione dell’Indagine retributiva prevede, tra le altre novità, un approfondimento sugli agenti di commercio e sui benefit aziendali.

Cos’è la mappa degli stipendi dell’Unione Industriale di Torino?

La mappa degli stipendi rappresenta la quotazione di mercato delle figure professionali chiave delle aziende. Il monitoraggio dei livelli retributivi rispetto alle condizioni di mercato è infatti una operazione fondamentale per verificare se si stanno adottando le leve giuste per trattenere i talenti ed attrarre nuove risorse strategiche.

Le oltre 600 aziende che hanno collaborato quest’anno alla ricerca, hanno ottenuto una analisi riservata, personalizzata e gratuita dei salari erogati ai profili strategici esaminati. Un benchmarking particolarmente significativo perché focalizzato sul proprio territorio.

L’indagine retributiva 2019 si amplia su tra aree:

  • Geografica: oltre alle aziende associate a Torino, Milano, Cuneo, Bergamo Brescia e Vicenza, l’opportunità di mappare i propri stipendi è stata allargata ai territori di Varese, Verona, Bologna, Ferrara, Modena. Complessivamente hanno collaborato quasi 2.000 imprese con 275.000 dipendenti circa. Torino ha contribuito con 220 aziende e con oltre 30.000 dipendenti.
  • Professionale: oltre alle 50 figure considerate lo scorso anno (di cui 5 con dettagli anche sulle competenze digitali 4.0), ne sono state aggiunte 3 tra le più ricercate in questo momento: il Data scientist, lo Specialista di media digitali e il Tecnico per la sicurezza informatica. Quest’ultima, una figura centrale per le sempre più diffuse attività si Cyber security.
  • Sotto il profilo dei contenuti due ulteriori novità
    1.  viene tracciato un quadro del mondo degli agenti di commercio, figura professionale molto diffusa di cui però si conosce molto poco sotto il profilo gestionale ed economico.
    2. viene valorizzato il benefit auto nei casi in cui è attribuito, determinando il valore figurativo e verificando aspetti gestionali quali la frequenza con cui è concesso, il peso economico sulla retribuzione totale annua e l’eventualità che venga richiesto un contributo al dipendente.

Dove trovi i risultati della dell’Indagine 2019?

Le aziende possono già acquistare i risultati della “Mappa degli stipendi” direttamente sul sito dell’Unione Industriale Torino nella sezione dedicata alle Indagini Retributive.

A settembre saranno disponibili le schede singole dei profili professionali. Quest’anno saranno arricchite con la quotazione delle competenze digitali. Inoltre ci saranno gli approfondimenti sul benefit auto. Questa nuova sezione chiamata “Focus Auto” verrà strutturata in due parti:

  • Generale relativa alle dimensioni del fenomeno, alle sue caratteristiche e come viene inserito nelle policy aziendali per l’assegnazione dei benefit
  • Di dettaglio contenente le schede descrittive del “pacchetto retributivo” per ognuna delle figure che fruiscono di questo specifico benefit

Un commento a caldo dei nostri professionisti

Abbiamo programmato una presentazione dei risultati martedì 24 settembre alle 15 presso il nostro Centro Congressi Unione Industriale Torino. Come per l’evento dello scorso anno illustreremo e commenteremo i risultati della ricerca sulla remunerazione del lavoro. Ci concentreremo anche sulla valorizzazione del benefit auto e sulle quotazioni salariali delle professionalità di nuova generazione.

Se vuoi restare aggiornato sulla tematica puoi iscriverti fin da ora al Seminario sulla Mappa degli stipendi  così potrai rimanere aggiornato sui relatori e sul programma che stiamo configurando

Ivan Sinis

About Ivan Sinis

Da circa 20 anni analizzo informazioni e dati per fornire indicazioni alle imprese su: organizzazione del lavoro, retribuzione e politiche salariali, previsioni di budget, analisi del costo del lavoro, gestione degli orari. Inoltre elaboro confronti internazionali, analisi di geomarketing e benchmarking relativi ai salari, al costo del lavoro ed agli orari adottati dalle imprese nei diversi Paesi di interesse.

Rispondi